FAQ-come funziona BLUE diary?

Che cos’è Blue Diary?

Blue Diary è il supporto per realizzare un'agenda settimanale simbolica personalizzabile, creata e studiata appositamente per le persone con autismo, per gli utilizzatori di CAA e più in generale per tutte le persone con disabilità intellettiva che necessitano di rinforzi visivi. Pratica e maneggevole, facilmente trasportabile e collocabile, è pensata per essere un oggetto da portare con sé in ogni occasione.

E' fondamentale precisare che ciò che il progetto  Blue Diary intende realizzare è esclusivamente il   supporto per la realizzazione dell'agenda. Blue diary non intende, ne ha la  presunzione, di creare un supporto "fai da te", se non  esclusivamente per la parte pratica. La predisposizione deio simboli dell'agenda, la sua scansione  e più in generale la CAA  è  compito delicato e deve essere seguito esclusivamente da specialisti del settore. 

Come funziona Blue Diary?

E’ realizzata su supporto cartaceo, ha una scansione temporale settimanale ed è dotata di un corposo set di simboli attacca-stacca molto resistenti, adatti e sufficienti alla programmazione di una settimana (o di una giornata) tipo e in grado di tener conto degli eventuali imprevisti. Potrà essere utilizzata agevolmente in casa, a scuola o messa in borsa e portata ovunque.

Blue diary sarà tradotta anche in altre lingue?

Se il progetto avrà, come speriamo, successo è nostra intenzione tradurla anche nelle principali lingue (inglese, spagnolo, francese, portoghese ecc...). In fondo non sarà difficile, la parte principale, il linguaggio dei simboli, è universale!

Quale set di simboli verrà utilizzato?

Blue Diary utilizza il set di simboli ARASAAC (Sistemi di Comunicazione Aumentativa e Alternativa messi a punto dal Ministero dell’Istruzione di Aragona: http://arasaac.org/)
Abbiamo scelto i simboli ARASAAC perché:
 sono utilizzabili gratuitamente per finalità no-profit;
 si adattano bene alle esigenze di persone che hanno età e problemi cognitivi e linguistici molto diversi;
 consentono una rapida e non ambigua selezione dei significati,
 comprendono un numero molto vasto di argomenti e contesti (scuola, lavoro, tempo libero, ecc.).

Quanti simboli prevede BLUE diary?

La versione che stiamo progettando prevede una dote iniziali di circa 20 simboli ripetuti per il numero di volte che normalmente il simbolo può ricorrere durante la settimana (scuola ad esempio sarà presente per almeno sei volte) per un totale di circa 150 simboli. Si tratta dei simboli più semplici e ricorrenti (casa, scuola, mangiare, giocare ecc...).  

E' previsto un successivo addendum che prevederà una ben più corposa dote di simboli, tali da soddisfare esigenze più specifiche.  

Chi ha progettato Blue Diary?

Blue Diary è nata da un’idea dell’Associazione Gaudio Onlus in collaborazione con la Cooperativa Sociale Fabula Onlus ed è stata progettata da un team multidisciplinare formato da esperti di terapia comportamentale, da genitori con lunga esperienza nell'ambito della CAA e col supporto di  UR | applied design studio, una rete di professionisti che lavora nell'ambito della comunicazione visiva e del design.

Please reload

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon

GAUDIO Gruppo Autismo e Disabilità intellettiva ONLUS - codice fiscale 97588350153